La Caprese.

 

Insalata Caprese.

Piatto Appetizer, Main Course, Salad, Snack
Cucina Italian, Mediterranean
Preparazione 10 minuti
Tempo totale 10 minuti
Porzioni 4 Persone
Chef Francesca Tartaglia

Ingredienti

  • 500 Gr Mozzarella Di bufala
  • Qu.b. Olio d'oliva extravergine
  • Qu.b. Sale
  • Qu.b. Origano
  • 4 Pomodori Rossi
  • Qu.b. Basilico Fresco

Istruzioni

  1. Lavare e tagliare a fettine sottili i pomodori e la mozzarella, consiglio di usare un coltello in ceramica, hanno un taglio preciso e i prodotti non si ossidano. Guarnire un piatto da portata o singolarmente a porzione alternando le fettine di pomodoro con quelle di mozzarella. Condire con olio, sale e origano e con del basilico fresco, che può essere spezzettato o lasciato intero. 

La Caprese, o insalata caprese, prende il nome dalle sue origini nate sull’isola di Capri. È un ottimo secondo piatto o piatto unico perfetto per l’estate, è  semplicissimo e velocissimo e sì può portare, all’interno di un panino, in riva al mare o per fare una passeggiata tra i boschi.

Molti sostengono che la Ricetta della Caprese debba la sua nascita a un muratore particolarmente patriottico, il quale amava racchiudere i colori del nostro tricolore all’interno di un panino: basilico, pomodoro e mozzarella andavano così a farcire una morbida pagnotta di pane da gustare durante la pausa pranzo.

Tuttavia esiste una prova storica antecedente a questo vicenda, che collocherebbe l’inizio della storia della Caprese intorno agli anni ‘20, quando la ricetta del piatto fece la sua comparsa nel menù dell’Hotel Quisisana di Capri.
Si dice, infatti, che la Caprese facesse parte di una cena futurista, organizzata per il fondatore di questo movimento storico-culturale, Filippo Tommaso Marinetti.

Al fine di stupire il poeta, che più di una volta si era scagliato contro la cucina tradizionale, si diede vita a questa particolare insalata che, oltre a rappresentare l’Italia nei colori e negli ingredienti,  si contrapponeva alla classica pasta che lo stesso Marinetti definiva “passatista di pesantezza”.

  • La caprese fu anche la protagonista di una vicenda che coinvolse, addirittura, il Re Farouk, sovrano d’Egitto.
    Nel 1951, il sovrano si recò in visita a Capri con la famiglia e in un pomeriggio assolato, dopo la richiesta di un pasto veloce che potesse placargli la fame, ebbe l’occasione di assaporare un fragrante panino farcito con pomodoro, mozzarella e basilico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *